Progetti digitali

Primo museo italiano ad aver ospitato un wikipediano in residenza, il Mart è anche tra i main partner del Google Cultural Institute e porta avanti la sua ricerca nel digitale offrendo innovativi percorsi su Alexa, Telegram e Messenger.

Promuovere la cultura significa, da un lato, rendere accessibili le proprie Collezioni anche a chi non è fisicamente al Museo, dall’altro garantire una presenza attiva sui più popolari social network così da incoraggiare i visitatori a interagire, condividendo scatti, video e commenti. In questo modo si crea una community dinamica che rende il Museo un luogo vivo e partecipato, grazie anche a una serie di progetti di web communication che affiancano la digitalizzazione di opere, libri e materiali d’archivio. 

Alle classiche audio guide delle mostre si affiancano una guida digitale su Telegram e Messenger, storytelling su Alexa, playlist su Spotify, bacheche su Pinterest e teaser delle mostre.

Progetti

MartMuseumBot

MartMuseumBot

Il Mart su Alexa

Il Mart su Alexa

Fortunato Depero - Movimento d'uccello, 1916

Il Mart su Google Arts & Culture

Un wikipediano in residenza al Mart

Un wikipediano in residenza al Mart

VVV. VerboVisualeVirtuale

VVV. VerboVisualeVirtuale