Sciamani
Comunicare con l'invisibile

Evento - da domenica 17 dic 2023 | a domenica 30 giu 2024


Quando
da domenica 17 dic 2023 | a domenica 30 giu 2024
Orario
Martedì - Venerdì 10.00 - 18.00. Sabato, Domenica e festivi 10.00 - 19.00. Lunedì chiuso.
Prezzo
Intero 8 €, ridotto 6 €
Credits
Da un'idea di Sergio Poggianella. A cura di Elisabetta Flor e Luca Scoz – MUSE; Gabriele Lorenzoni – Mart; Luca Faoro e Armando Tomasi – METS; Sergio Poggianella – FSP; Massimiliano Nicola Mollona – Università di Bologna
Dove
Palazzo delle Albere
Tipologia
Evento

Negli spazi di Palazzo delle Albere a Trento e del Museo etnografico trentino San Michele, un grande progetto espositivo esplora uno tra i temi più affascinanti della storia umana da punti di vista diversi e complementari: lo sciamanismo. La mostra – un viaggio in tre tappe tra antropologia, psicologia, archeologia e arte contemporanea, tra maschere inquietanti, installazioni immersive, artigianato e opere d’arte – propone un approccio multidisciplinare per riflettere sul rapporto con tutto ciò che è non-umano.

Sciamani è il primo progetto nato dalla collaborazione di tre importanti musei trentini, il MUSE – Museo delle Scienze di Trento; il Mart, Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto, e il METS - Museo etnografico trentino San Michele. Partner della mostra è la Fondazione Sergio Poggianella da cui provengono oltre cento reperti e manufatti originari della Cina, della Siberia e della Mongolia.


Il Mart cura lo spazio al secondo piano di Palazzo delle Albere presentando una riflessione sullo sciamanismo attraverso i linguaggi dell’arte contemporanea: pittura, scultura, video, fotografia, installazione. Il percorso comprende circa 40 opere prodotte da 26 artisti e artiste internazionali negli ultimi 70 anni, selezionate dal curatore del Mart Gabriele Lorenzoni e dall’antropologo Massimiliano Nicola Mollona.
Il filo rosso è la questione ambientalista, dichiarata fin da principio dall’opera manifesto Difesa della natura di Joseph Beuys, che suggerire una convivenza rispettosa e consapevole nella quale gli esseri umani non vivono al di fuori o in antitesi ai mondi animali, naturali o spirituali ma ne sono parte.

Artisti e artiste in mostra: Marina Abramović, David Aaron Angeli, Joseph Beuys e Buby Durini, Alighiero Boetti, Chiara Camoni, Ramon Coelho, Claudio Costa, Jimmie Durham, Bracha Ettinger, Angelo Filomeno, Hamish Fulton, Allan Graham, Louis Henderson, Karrabing Film Collective, Suzanne Lacy, Mali Weil, Attilio Maranzano, Si On, Anna Perach, Ben Russell, María Sojob, Daniel Spoerri, Alexandra Sukhareva, Alisi Telengut, Franco Vaccari.


Al primo piano di Palazzo delle Albere, il MUSE – Museo delle Scienze racconta lo sciamanismo dal punto di vista dell’archeologia, dell’antropologia e delle scienze cognitive.
Lungo il percorso espositivo più di cento oggetti della Fondazione Sergio Poggianella sono associati a reperti archeologici datati al Paleolitico e infine a un'esperienza sensoriale immersiva per esplorare la dimensione individuale dello stato alterato di coscienza.
La curatela della sezione del MUSE è di Elisabetta Flor, Luca Scoz e Sergio Poggianella; il Comitato Scientifico è formato da Stefano Beggiora, Nicola De Pisapia, Fabio Martini e Lia Emilia Zola.


Il progetto si conclude con una tappa al METS - Museo etnografico trentino San Michele dedicata alle tecnologie popolari e intitolata Téchne, spirito, idea, che mette in dialogo undici artisti contemporanei con alcuni oggetti della collezione di arte sciamanica della Fondazione Sergio Poggianella provenienti dall’Asia centrale.

 

Acquista il biglietto

Scarica il comunicato stampa

 

Segnaliamo anche il ciclo di eventi Orizzonti sciamanici | Approfondimenti, talk, laboratori attorno alla mostra "Sciamani. Comunicare l'invisibile".

Sciamani. Comunicare con l'invisibile

Ti potrebbero interessare anche