Giuliano Vangi. Colloquio con l'antico. Pisano, Donatello, Michelangelo

Mostra - da venerdì 01 lug 2022 | a domenica 09 ott 2022

Giuliano Vangi, "Giulia vestita di verde", 1990, marmo verde giada, statuario, Archivio Vangi

Giuliano Vangi, "Giulia vestita di verde", 1990, marmo verde giada, statuario, Archivio Vangi

Quando
da venerdì 01 lug 2022 | a domenica 09 ott 2022
Prezzo
Intero 11 €, ridotto 7 € (biglietto unico per tutte le mostre in corso)
Credits
Da un’idea di Vittorio Sgarbi. A cura di Massimo Bertozzi e Daniela Ferrari
Dove
Mart Rovereto
Tipologia
Mostra

Il Mart dedica una mostra a Giuliano Vangi. Pittore e scultore, la sua poetica è incentrata sulla figura umana che interpreta con un linguaggio potente e contemporaneo, senza mai dimenticare l’eredità lasciata dalla grande tradizione scultorea.
Il suo lavoro, che spazia dal tema sacro a quello profano, è stato definito parallelamente “classico” e “anticlassico”, generando talvolta delle contraddizioni interpretative. La sua padronanza nella gestione dello spazio e dei diversi materiali della scultura gli ha permesso di raggiungere una particolare maestria nel dominio della policromia e della polimatericità.
Al Mart l'opera di Giuliano Vangi dialoga con Michelangelo, Tino di Camaino, Donatello, Giovanni Pisano, Francesco di Valdambrino e Agostino di Giovanni. In mostra oltre cinquanta sculture e una ventina di disegni, di cui uno sviluppato su una parete lunga 36 metri che introduce il visitatore all’interno dello spazio espositivo allestito su progetto di Mario Botta.

Ti potrebbero interessare anche